Midws

Midws

Compilazione registro di carico e scarico rifiuti speciali

Posted on Author Bami Posted in Ufficio

Il registro di carico scarico è un registro di contabilità e costituisce prova della tracciabilità dei rifiuti, della loro produzione e del loro invio a recupero o. sono rifiuti speciali: art. , comma 1 rifiuti non carico e scarico dei rifiuti anche tramite le organizzazioni di categoria interessate o loro società di compilazione dei registri di carico scarico dei rifiuti e dei formulari di accompagnamento dei. E' chiaro quindi che l'incaricato alla compilazione del registro di carico e scarico è bene che sia adeguatamente formato al fine di evitare di. Il registro di carico/scarico è un vero e proprio registro di contabilità o smaltimento; vi sono annotati i movimenti di carico e scarico dei rifiuti. Caratteristiche del rifiuto: sono solo dati informativi e non c'è nulla da compilare.

Nome: compilazione registro di carico e scarico rifiuti speciali
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 49.26 MB

I suddetti dati devono essere utilizzati per la comunicazione annuale al catasto. Il modello uniforme di formulario ed il modello uniforme di registro di carico e scarico sono stati, rispettivamente individuati dal decreto ministeriale 1 aprile , n. In relazione alle numerose richieste di chiarimento pervenute a seguito dell'entrata in vigore dei predetti decreti si forniscono le seguenti precisazioni e chiarimenti operativi.

I soggetti che per esigenze operative utilizzano contestualmente piu' bollettari dovranno prestare particolare attenzione al rispetto di tale disposizione, curando, inoltre, che la registrazione delle operazioni di trasporto sul registro di carico e scarico rispetti l'ordine cronologico di emissione dei formulari; c la stampa dei formulari da parte delle tipografie autorizzate deve avvenire nel rispetto di quanto previsto dal decreto ministeriale Finanze 29 novembre ; d la vendita dei formulari da parte del rivenditore deve essere condotta nel rispetto di quanto previsto all'art.

La parte del frontespizio relativa a "Ubicazione dell'esercizio

Per ubicazione dell'esercizio, si intende: la sede dell'impianto di produzione, di stoccaggio, di recupero e di smaltimento di rifiuti o la sede operativa delle imprese che effettuano attività di raccolta e trasporto, intermediazione e commercio di rifiuti; nella prima colonna del registro prima colonna degli allegati A-2 e B-2 al decreto ministeriale n.

In questo caso, nel registro dovranno essere indicate le date di inizio e di fine trasporto; nel caso in cui i registri siano tenuti mediante strumenti formatici, il modulo continuo da utilizzare deve essere conforme al modello riportato negli allegati A o B al decreto ministeriale n. I medesimi soggetti devono tenere, inoltre, il registro previsto dal regolamento di cui al decreto legislativo 30 aprile , n.

In tal caso l'annotazione sul registro è da riferire al formulario emesso dal produttore ed ai fini dell'integrazione con il registro, l'intermediario dovrà allegare una copia fotostatica dei formulario; i soggetti sottoposti all'obbligo dei registri di carico e scarico possono tenere un solo registro per le diverse attività indicate al punto 2, dell'allegato A-1, al decreto ministeriale n.

Il codice fiscale, e il numero di autorizzazione rilasciato dagli enti preposti, corredato dalla data d'inizio validità della stessa. PUNTO 3 - Trasportatore: Indicare la ragione sociale dell'impresa autorizzata ad eseguire il trasporto di rifiuti, indicando la sede legale, ed il numero di autorizzazione al trasporto rifiuti, con la data di inizio validità, rilasciata da una delle sezioni regionali o provinciali per le provincie autonome di Trento e Bolzano , e della data d'inizio validità.

Annotazioni: campo dedicato ad eventuali annotazioni di uno dei tre attori della filiera dei rifiuti: Es. Stato Fisico: barrare una delle quattro opzioni relative allo stato fisico del rifiuto: 1 Solido pulverulento; 2 Solido non pulverulento; 3 Fangoso palabile; 4 Liquido; Caratteristiche di pericolo: Indicare i nuovi codici di pericolo HP, come dal rapporto analitico redatto da un laboratorio chimico, che ha condotto i test necessari per verificare la tipologia di pericolosità del rifiuto; N.

Indicare inoltre il codice relativo al tipo di operazione che verrà svolta dal destinatario, da R1 a R13 per il recupero, e da D1 a D15 per lo smaltimento; Caratteristiche chimico-fisiche: Va indicato solo in caso di conferimento presso una discarica, per cui il produttore deve chiarire e dimostrare che il rifiuto sia dotato delle caratteristiche necessarie per l'ammissibilità nella corrispondente categoria. È possibile allegare il certificato analitico ove tali caratteristiche siano indicate.

PUNTO 7 - Percorso: Indicare eventuali variazioni del percorso, nel caso venga seguita una direttrice diversa da quella più breve per trasportare il rifiuto dal luogo d'origine al destinatario.

Considerando che la prima copia del formulario, rimane al Produttore quando affida il carico al Trasportatore, il Destinatario alla ricezione del carico, dovrà dichiarare sulla seconda pagina a ricalco sulle successive due pagine, una delle possibili opzioni: Accettato per intero in caso il carico venga accettato nella sua totalità , Accettato per le seguenti quantità nel caso il carico venga accettato per una quantità inferiore a quanto effettivamente conferito, ad esempio per carichi non completamente conformi, che quindi riconsegneranno al Trasportatore la parte di carico non accettata , Respinto per le seguenti motivazioni indicare il motivo del respingimento del carico.

Solido non pulverulento; 3. Fangoso palabile; 4.

Liquido Classi di pericolosità rifiuti da indicare sul registro di carico e scarico punto "d". Consula o scarica i codici per le operazioni di smaltimento rifiuti e per le operazioni di recupero rifiuti.


Articoli popolari: