Midws

Midws

Caldaia a condensazione tubo scarico condensa

Posted on Author Disho Posted in Ufficio

Tutte le caldaie a condensazione devono essere collegate ad uno scarico della condensa residua di combustione, in accordo con la norma. Oltre ad alcuni limiti riguardo lo scarico dei fumi esiste un altro aspetto da non sottovalutare dove scaricare l'acqua di condensa che produce la caldaia? Novità assoluta rispetto alle caldaie tradizionali è lo scarico della condensa, un tubo in plastica che deve essere convogliato negli scarichi. TUBO SCARICO CONDENSA. - APPLICAZIONE: canale da fumo - canna fumaria per caldaia a condensazione - DIAMETRO 20mm - CONFEZIONE/​ROTOLO.

Nome: caldaia a condensazione tubo scarico condensa
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 44.33 Megabytes

È corretto? La norma che tratta in maniera esaustiva lo scarico delle condense è la UNI Sistemi per lo scarico delle condense. Appendice A. I reflui domestici, prodotti in grande quantità, hanno una notevole basicità; essi inoltre hanno la capacità di formare nelle condutture un deposito con proprietà tampone rispetto agli acidi.

Per contro la quantità massima di condensa producibile per esempio da una caldaia a condensazione a gas naturale con portata termica 24 kW vedere punto A. Per il trattamento delle condense si indicano i seguenti casi: Installazione in unità ad uso abitativo: per tali utilizzi non si rendono necessari particolari accorgimenti essendo i condensati abbondantemente neutralizzati dai prodotti del lavaggio e degli altri scarichi domestici.

Per questo motivo, nel passaggio dalla verticale alla parte orizzontale, deve sempre essere utilizzato un supporto per camino o un deflettore T con scarico condensa, in cui la seguente linea nella parte orizzontale deve essere sempre costituita da tubi rigidi.

Raccordo scarico condensa

Motivo: A causa della temperatura variabile, il tubo flessibile si espande dilatazione ed è necessario che il tubo sia dotato di ancoraggio fisso ai piedi del camino e all'uscita del camino. Se il tubo non è ancorato all'uscita della canna fumaria, potrebbe scivolare e persino rompersi.

Tuttavia, queste cascate vengono utilizzate solo raramente con i sistemi di sovrappressione.

Nonostante il produttore identifichi i vantaggi e gli svantaggi della PPH nei suoi manuali tecnici, l'installatore spesso ignora queste informazioni. Sebbene poi, in pratica, vediamo tubi di plastica PPH non protetti sulle facciate degli edifici, il che è un grave errore.

I tubi di plastica sono spesso protetti dai seguenti materiali: Tubo in acciaio inossidabile realizzato in materiale 1. Speciali pellicole autoadesive esterne stabili ai raggi UV applicate ai tubi che creano una protezione sufficiente contro le radiazioni UV.

Una soluzione non standardizzata, ma fondamentalmente corretta.

I tubi di plastica PPH non protetti, esposti alle radiazioni UV, mostrano un graduale deterionamento del materiale, il materiale assume una tonalità giallastra, diventa squamoso e alla fine si disintegra.

Questa condizione non avviene inmediatamente, ma gradualmente a seconda della qualità dei granuli utilizzati. Con alcuni produttori potrebbe accadere già dopo 6 mesi con altri questi cambiamenti non si verificano fino a dopo 5 anni.

Filtrare per

Motivo: Quando la temperatura dei gas di scarico scende al di sotto della temperatura del punto di rugiada della superficie interna del rivestimento di plastica, il vapore acqueo contenuto nei gas di combustione viene condensato sulla superficie. Questo si manifesta con la formazione di goccioline di condensa sulla superficie interna delle tubazioni.

Le gocce possono congelarsi ma non possono rimanere sulla superficie, cadono giù dove si dissolvono di nuovo. Questo fenomeno è dovuto alla struttura del materiale.

Pertanto, non è necessario isolare ulteriormente queste canne fumarie - ma devono essere protette dalle radiazioni UV, come indicato al punto 4.

Tuttavia, questo non si applica alle basse temperature quando la plastica diventa fragile e c'è il rischio di fessurazioni. Il nostro cliente Sig. Presti aveva da qualche mese installato, tramite il suo installatore di fiducia, una nuova caldaia a condensazione. Queste nuove caldaie, per avere una efficienza maggiore, recuperano calore anche dai fumi della combustione del gas metano.

Raffreddando questi fumi - ovvero condensando - il vapore acqueo contenuto nei fumi diventa acqua e di conseguenza quest'acqua prodotta dalla caldaia deve essere smaltita.

Ora il problema: come devo smaltire correttamente quest'acqua??? La norma UNI del nella sezione 5 descrive in maniera precisa i metodi che si possono utilizzare per smaltire correttamente l'acqua.

A questo punto starai pensando E invece NO!


Articoli popolari: