Midws

Midws

Scaricare sigla supertelegattone

Posted on Author Kajisida Posted in Software

Promotion image of download ymail app Chi cantava la sigla "​Supertelegattone" della mitica Superclassifica Show? La canzone "​Supertelegattone" da "Super Classifica Show" su Canale 5 è cantata da Franco Rosi, ed eccoti il sito in cui. Superclassifica Show fu un programma televisivo musicale che raggiunse la popolarità La voce del SuperTelegattone della trasmissione fu assegnata all'​allora noto doppiatore ed Sia il cartone animato-pupazzo che la celebre sigla della trasmissione, furono Crea un libro · Scarica come PDF · Versione stampabile. La storia del Supertelegattone, la sigla della trasmissione televisiva Superclassifica Show cantata da Franco Rosi e condotta da Maurizio. Cross stitch pattern HELLO! SPANK with hearth eyes Ohayō! Supanku cartoon 80s pattern pdf files download. Cartoni DivertentiDolci RicordiVecchi Film.

Nome: scaricare sigla supertelegattone
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 54.38 MB

Chi ricorda il super tele gattone? La sua storia è molto lunga e risale al , quando la rivista settimanale TV Sorrisi e Canzoni Arnoldo Mondadori Editore inizia ad assegnare il Gran Premio Internazionale dello Spettacolo o della TV ai programmi televisivi più votati dal pubblico divisi per categorie. Il premio era una statuetta di bronzo alta 15 centimetri a forma di gatto, nota come Telegatto. Era trasmessa in diretta dal teatro Ventaglio Nazionale di Milano e la sigla era la canzione Sorrisi is Magic, interpretata dalla band La Bionda.

Nel TV Sorrisi e Canzoni produce un'altra trasmissione condotta da Maurizio Seymandi, con lo scopo di aggiornare il grande pubblico sugli andamenti delle vendite di dischi in Italia: Super Classifica Show. Il supertelegattone diventa un'icona della TV commerciale nel , quando fa la sua comparsa nella sigla iniziale di questa trasmissione. Il testo della sigla è di Maurizio Seymandi, musica e arrangiamento di Walter Camurri.

Le sigle TV italiane con cui tutti siamo cresciuti

Insomma, un'atmosfera un po' retro, trasognata, arricchita dalla presenza di ragazze-immagine niente a che vedere con la volgarità delle veline che scuotevano la testa, facevano gli occhi dolci alla camera, spesso con un fiore tra i capelli: era una forma di romanticismo melense che contrastava con i collettivi, la violenza, le bombe L' Italia di fine anni Settanta era anche quella. In ogni caso, non si parlava soltanto dei dischi caldi, come molti si ricorderanno, ma anche gruppi, cantautori, che erano molto in fondo nella classifica, spesso emeriti sconosciuti di allora e di oggi, quella trasmissione era una specie di almanacco rudimentale della musica, ha dato il via al binomio musica-immagine, binomio nel quale si è trovata a proprio agio negli 80s, dove ha potuto rinnovare la grafica, gli studi e mettersi in concorrenza con i vari Discoring, Orecchiocchio.

A suo modo Superclassifica show era finita per diventare la tv dei ragazzi più che uno spettacolo per "intenditori" Infatti è ancora un programma associato a ricordi di infanzia e di adolescenza, non credo abbia mai destato l'interesse di adulti attempati peggio se intellettuali , era un programma puro e ingenuo.

Non a caso negli anni 90, Supertelegattone ha continuato a sopravvivere nella forma computerizzata, disegnata in sovrimpressione, non più un pupazzo vero e proprio , ma la sua ingenuità non ha retto al clima smaliziato, cinico e snobista di una certa serietà ipocrita ritrovata.

Al Telegattone si preferiva la tragicità del Gabibbo, nelle sue inchieste "vere".

Si è verificato uno scollamento col pubblico, la gente oggi compra, masterizza, "scarica", ascolta musica più di un tempo, ma è dispersa, non si riunisce intorno all'istituzione della domenica..

Poco dopo avviene un incontro con una bambina affetta dalla peste, che si rivela essere una veggente, la quale predice agli invasori la loro sorte: "Il tempo sacro è vicino.

9 commenti

Attenti all'oscurità del giorno attenti all'uomo che conduce il giaguaro guardatelo rinascere dal fango e dalla polvere, perché colui dal quale vi sta portando cancellerà il cielo e graffierà la terra. Vi spazzerà via e metterà fine al vostro mondo.

Dopo due sacrifici è il turno di Zampa di Giaguaro: Spuntato gli dice addio, ma lui sa che deve continuare a vivere perché sua moglie e suo figlio piccolo hanno ancora bisogno di lui. Si stabilisce che ai prigionieri rimasti venga data una possibilità di salvarsi: condotti in un'arena aperta, vengono obbligati a correre mentre sono bersagliati da lance e frecce. Occhio Mezzo spiega che se arriveranno sani e salvi alla fine dell'arena, potranno andar via liberi.

Tocca allora a Pesce Cacciatore e a Zampa di Giaguaro.


Articoli popolari: