Midws

Midws

Immagini georeferenziate da google maps scaricare

Posted on Author Grom Posted in Sistema

  1. Google Maps offline e scaricare le immagini georeferenziate
  2. Grazie per la donazione!
  3. Salvare l'immagine mappa preferita

Map Export è uno sviluppo orientato al GIS, poiché consente di scaricare ed esportare le immagini di Google Maps in un mosaico georeferenziato. È sempre . In precedenza aveva parlato di carica un ortofoto a Google Earth se prima cosa è di avere la vista aperta e quello che vogliamo è scaricare quella immagine e. Georeferenziare in QGIS una immagine estratta da Google Earth Il primo passo da compiere in questi casi è la georeferenziazione della immagine raster. Salvare l'immagine raster utilizzando una applicazione grafica. Ti interessa capire come fare per scaricare le mappe di Google Maps sul tuo PC? di immagini, in modo da poterle consultare direttamente dal tuo computer.

Nome: immagini georeferenziate da google maps scaricare
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 37.61 Megabytes

OkMap è una buona soluzione — tutta italiana — per creare e calibrare le vostre mappe da usare con il GPS. Uno strumento gratuito, affidabile e abbastanza facile da usare per tutti gli appassionati delle attività outdoor. Il software è disponibile in inglese e in italiano. Il ricco menu di OkMap è munito di tutte le funzioni necessarie per calibrare mappe raster o creare mappe vettoriali rappresentate attraverso varie proiezioni cartografiche.

Potrete inserire dati point, multipoint, polyline e polygon e creare waypoint, rotte e tracce, salvando il tutto nei più popolari formati GPS. Tramite Google Earth si potranno inoltre rappresentare le proprie mappe e i propri itinerari anche in 3D.

Google Maps offline e scaricare le immagini georeferenziate

Si possono scaricare le piastrelle in formato griglia manualmente e utilizzarle in seguito in modalità non in linea. Lo script è formato da 4 componenti, elencati di seguito.

Una volta che è stata ottenuta la misura della mappa, la mappa viene caricata in QGIS. Script python e cartella dove vengono memorizzate le piastrelle.

Il metodo ha limitazioni: i cambiamenti nella mappa lato server non si rifletteranno nelle mappe offline. Vedi anche : Esplora anche gli Oceani con il nuovo Google Earth 5. Ma le immagini scaricate, rimangono georeferenziate ed è possibile vedere off-line le ccordinate?

Form is loading Comment feed for this post. Toggle navigation. Tags: carte geografiche , carte stradali , google mappe , mappe , offline. Se li usassimo, dovremmo pagare.

Molti hacker sanno che differenza ci sia tra "gratis come una birra" "free as in beer" e "gratis come il parlato" "free as in speech". Google Maps è gratuito come la birra, ma certamente non come il parlato. Ma questo non è applicabile a tutti i progetti. Noi abbiamo bisogno di una serie di dati che permetta ai programmatori, attivisti, cartografi e chiunque altro, di raggiungere i propri obiettivi senza doversi necessariamente appoggiare alle API di Google od attenersi ai relativi termini d'uso.

A questo punto, la domanda che viene posta è: " perché non chiedere alle persone di cliccare sulle mappe di Google Map, segnarsi le coordinate ed inserirle nel database di OpenStreetMap?

E' gratis, no? Sfortunatamente no. I dati usati da Google Maps sono forniti da Navteq o da TeleAtlas o entrambi , le due maggiori aziende che si occupano di mappature. Queste, a loro volta, si basano su alcuni dati fornitigli dalle agenzie nazionali. Dato che hanno investito milioni di euro o dollari, o sterline Se usassimo dati raccolti in questa maniera, creeremmo quello che si definisce un'"opera derivata", che resta protetta dal copyright dei dati sui quali si basa.

Nella pratica, questo significa che anche per i nostri dati si dovrebbero pagare i diritti di licenza a queste ditte.

Questo è esattamente quello che il progetto OpenStreetMap vorrebbe evitare. Ti preghiamo di non farti sviare dalle considerazioni sui copyright dei software. Le API di Google Maps possono essere incorporate in applicazioni open source, ma questo non significa che questa concessione riguardi anche i dati su cui Google Maps si basa.

Non è poi ancora chiarissimo se sia possibile creare un'opera derivata dalle immagini aeree.

Nel Regno Unito, una possibile interpretazione della legge sembra suggerire che lo si possa fare senza ricadere nel copyright della fotografia. Eventuali pronunce o chiarificazioni della materia potrebbero aprire nuove vie per OpenStreetMap ed altri progetti simili, ma in loro assenza, dobbiamo continuare sulla strada di ricavare le informazioni da soli.

Sebbene, per legge, l'accesso alle mappe catastali, ai piani regolatori o alle Carte Tecniche Regionali e ad altre cartografie degli Enti Pubblici non possa essere limitato, la loro consultazione ed il loro utilizzo per derivarne altre mappe, non sono la stessa cosa. Spesso, infatti, la cartografia stessa è accessibile liberamente tramite servizi WMS resi disponibili dagli enti stessi.

Quando anche è possibile, i termini d'uso non ne permettono l'uso a scopo commerciale. Questo è il primo dei problemi: la licenza utilizzata da OpenStreetMap prevede che i dati possano essere riutilizzati anche a scopo commerciale. Questo significa che una sorgente di dati che neghi questa possibilità diventa automaticamente non utilizzabile per OpenStreetMap.

L'unica possibiltà di utilizzo dei dati di proprietà degli Enti Pubblici è quello di contattare i responabili assessori o Direttori dei servizi territoriali e farsi rilasciare, su carta intestata, autografa e con la bollatura dell'ente, l'autorizzazione all'uso della cartografia per derivarne dati che verranno contribuiti ad OpenStreetMap e per i quali non viga il vincolo dell'uso non commerciale.

Ovviamente questo genere di richiesta ha più probabilità di successo se portata avanti da una un'associazione che sia rappresentativa. In questo senso sarebbe preferibile non procedere in ordine sparso ma coordinarsi nella mailing list italiana.

Ci sono parecchie applicazioni che ci vengono suggerite per l'uso con OpenStreetMap. Il problema, spesso, è che sono difficili da utilizzare o mantenere, e le persone sono solitamente poco propense a metterci le mani per adattarle. Usiamo MapServer per generare versioni statiche delle mappe, ma, sfortunatamente, ci siamo resi conto che sia inadatto all'uso che ne vorremmo fare, quindi lo sostituiremo quanto prima.

Non è che la comunità di OpenStreetMap sia contraria agli standard di OGC, ma OpenStreetMap è realizzato per interazione tra i suoi utenti, cercando di mantenere l'approccio più semplice che possa portare a mappe utili.

Il Focus è nel raccogliere le informazioni sulle strade ed editarle secondo lo stile wiki dove di tutte le modifiche resta traccia e possono essere annullate. Molti dei tool che ci vengono suggeriti non permettono questo genere di cose. Alcuni dei tool di OGC sono comunque interessanti e, se hai del tempo da dedicare alla loro applicazione ad OpenStreetMap, sei il benvenuto. Prova, inoltre, a leggere la pagina Why not GPX per capire perché non si sia usato questo formato per l'archiviazione dei dati.

La sezione di visualizzazione di OpenStreetMap lavora su di una cache. Attualmente i riquadri vengono aggiornati ogni 48 ore, ma gli amministratori stanno lavorando per ridurre questo ritardo.

Il visualizzatore, in ogni caso, mostra la versione più recente della gran parte della mappe.

Grazie per la donazione!

Nel frattempo, prova a vari livelli di zoom, in Firefox, clicca con il tasto destro al di fuori dei dati, scegli "view image" e poi clicca l'icona del refresh per forzare il server a ridisegnare il riquadro. Puoi usare lo stesso trucchetto per ricalcolare qualsiasi riquadro in cui dovesse mancare l'immagine satellitare o qualche strada. Tutte le informazioni aggiunte, se precise, sono utili: una massima molto comune in openstreetmap è che bisogna mappare per il database, non per il rendering.

Le unità GPS per poter lavorare e registrare con una precisione accettabile, hanno bisogno di ricevere in maniera chiara il segnale di almeno 3 satelliti. Gli edifici stessi, inoltre, possono causare anche la riflessione di questi segnali, causando un effetto chiamato multi-path effect.

Talvolta riprovare la registrazione in una giornata con cielo meno coperto potrebbe risolvere il problema. Saremo ben contenti di avere le tue immagini ad alta risoluzione georeferenziate se sono libere da limiti di copyright per le opere derivate, o se sei il titolare del copyright e ce ne attribuirai quelli rilevanti. Sfortunatamente non abbiamo ancora un modo preciso per aggiungere immagini ai nostri dati, ma resta in contatto nella mailing list e ne verrai informato appena possibile.

Salvare l'immagine mappa preferita

Stessa cosa per le forme vettoriali od altro genere d'informazione - siamo sicuramente interessati, ma al momento non sappiamo come gestirli.

Per ora. Ci sono già una buona varietà di editor in sviluppo, e confondere ulteriormente le acque con un altro serve solo a disperdere le energie. Piuttosto cerca di capire se puoi inserirti nel gruppo di sviluppo di uno degli editor già esistenti, come JOSM , Merkaator , o l' online applet.


Articoli popolari: