Midws

Midws

Diarrea quante scariche

Posted on Author Fenrilkree Posted in Rete

La Diarrea è un disturbo della defecazione. Quali sono le cause della diarrea? Le scariche diarroiche favoriscono infatti l'eliminazione dei microrganismi. Numero di scariche giornaliere superiore od uguale a 3; Alterazione della consistenza delle feci, che appaiono liquide o scarsamente formate; La diarrea persiste. La diarrea acuta è caratterizzata dall'emissione di almeno 3 scariche di feci mal formate (sciolte) o liquide al giorno per un periodo inferiore alle 2 settimane. In genere i sintomi della diarrea funzionale si presentano sotto forma di scariche mattutine oppure dopo i pasti con dolore addominale, senso di sazietà, gonfiore,​.

Nome: diarrea quante scariche
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 67.52 Megabytes

La diarrea cronica è invece caratteristica di molte patologie gastroenteriche che presentano stati infiammatori, come il morbo di Crohn, la colite ulcerosa, la celiachia , la Sindrome dell'intestino irritabile, etc. Comune nelle patologie gastroenteriche è una riduzione dell' enzima lattasi conseguente alla difficile digestione di alimenti che contengono lattosio zucchero del latte.

Tuttavia, non tutti i latticini o formaggi lo contengono: il Grana Padano DOP ne è naturalmente privo , nonostante sia un concentrato di nutrienti del latte. Questo disturbo deve il suo nome alle frequenti infezioni batteriche che si possono contrarre durante i viaggi in paesi dove le precauzioni igieniche sono meno osservate e la contaminazione di cibo e bevande è più frequente.

È importante individuare quanto prima la causa della diarrea per definire una terapia mirata.

Negli adulti, solitamente, migliora entro due-quattro giorni, anche se alcune infezioni possono durare una settimana o più. In attesa che la diarrea passi, è possibile alleviarne i sintomi seguendo alcuni accorgimenti: Bere liquidi È importante, sia per gli adulti sia per i bambini, bere molti liquidi, a piccoli sorsi, per evitare la disidratazione, in particolare se è presente il vomito. Se si beve abbastanza, l'urina sarà di colore giallo chiaro o molto chiaro.

Succhi di frutta o bevande gassate dovrebbero essere evitati nei bambini poiché possono far peggiorare la diarrea. L'allattamento non deve essere interrotto, sia che avvenga al seno, sia con il biberon leggi la Bufala. Utilizzare soluzioni reidratanti orali Per prevenire o per curare la disidratazione, il medico di famiglia o il farmacista possono suggerire alle persone anziane, o deboli, di bere delle soluzioni reidratanti, costituite da bustine da sciogliere in acqua, per contrastare la perdita di liquidi e sali minerali causata dalla diarrea.

Bambini Le soluzioni reidratanti orali SRO possono essere impiegate anche nei bambini se il pediatra lo ritiene opportuno perché teme che possa verificarsi uno stato di disidratazione, o rileva che sia già in corso. La dose e la modalità di somministrazione varieranno in base al peso del bambino e alla gravità della diarrea.

In caso di disidratazione non dovrà essere somministrato al bambino alcun cibo solido finché non avrà bevuto abbastanza liquidi. Quando non saranno più presenti segni di disidratazione si potrà riprendere la normale alimentazione.

Alimentazione Le opinioni degli esperti sui cibi da consumare in caso di diarrea sono diverse. Tuttavia, la maggior parte di essi concorda nel ritenere che non appena ci si senta in grado di mangiare debbano essere preferiti pasti leggeri a base di cibi solidi ad esempio, patate e carote bollite, riso, banane e che sia necessario continuare a bere liquidi.

La Diarrea e la Stitichezza

I cibi salati sono molto utili per contrastare la perdita di sali. Da evitare, invece, alimenti grassi o piccanti.

Farmaci antidiarroici I farmaci antidiarroici possono contribuire a ridurre la diarrea e accorciarne un poco la durata. Tuttavia, di solito la diarrea guarisce senza bisogno di usarli. Alcuni farmaci antidiarroici possono essere acquistati in farmacia senza prescrizione medica ma, prima di prenderli, è consigliabile leggere attentamente il foglio illustrativo che accompagna la confezione per scoprire se siano adatti al proprio caso e quale sia la dose da assumere. In caso di incertezza, è consigliabile rivolgersi al medico o al farmacista per un parere.

Non bisogna ricorrere a tali farmaci in caso di febbre elevata, o in presenza di sangue nelle feci.

Nella diarrea cronica, qualora non sia disponibile un trattamento specifico, questi farmaci possono aiutare a rallentare il tempo di transito e a favorire i processi di assorbimento intestinale.

I fermenti lattici sono in grado di ridurre il rischio che si verifichi una diarrea durante il trattamento antibiotico. Diarrea: cosa mangiare Nei casi lievi di diarrea, è utile bere acqua, ma anche liquidi sotto forma di succhi, di zuppe o di bevande per lo sport, e mangiare cracker.

Nei casi più severi di diarrea, è necessario reidratarsi bevendo soluzioni reidratanti orali, in vendita in farmacia. Alcuni alimenti sono particolarmente indicati in corso di diarrea, come il riso, eventualmente condito con olio extravergine di oliva a crudo e formaggi stagionati, come il parmigiano e il formaggio grana, che sono privi di lattosio.


Articoli popolari: