Midws

Midws

Come scaricare la fattura elettronica carburanti

Posted on Author Faektilar Posted in Rete

Usando Soldo Drive per l'acquisto carburante, sei in regola per dedurre costi carburante e detrarre l'IVA. Con la fattura elettronica fai tutto in un click. hanno l'obbligo di emettere la fattura elettronica per permettere. Carte carburanti e app sono gli strumenti che dobbiamo usare per ottenere fattura elettronica al distributore. E così documentare il rifornimento. Scarica la guida all'acquisto. fattura da pc e Pensata per il mondo dei carburanti Come si emette una fattura elettronica "One Click" da piattaforma web?

Nome: come scaricare la fattura elettronica carburanti
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Gratis!
Dimensione del file: 19.24 MB

Dichiarano di essere convenzionati con oltre 5. Il tutto senza necessità di alcuna interazione con il gestore o con la colonnina self service. Non ci sono costi annuali ne commissioni sul rifornimento. La procedura di registrazione procede rapida soprattutto se effettuata al pc. La fatturazione invece non viene gestita tramite app.

Nel tentativo effettuato, la procedura non ha accettato la richiesta relativa ad un rifornimento effettuato il giorno stesso solo i giorni precedenti sono selezionabili , rendendo necessario attendere il giorno successivo per la richiesta.

Carta di pagamento: valgono solo quelle intestate a chi esercita l'attività economica Il mezzo di pagamento bancomat, carta di credito, ecc. Detrazione Iva di benzina e gasolio da parte dei titolari di partita IVA: quattro esempi illuminanti Esempio 1: il titolare di partita Iva si presenta nell'orario di apertura presso un benzinaio per fare rifornimento di carburante ed ottenere i benefici fiscali in termini di detraibilità dell'Iva e della deduzione del costo.

Alla fine del mese poi, riceverà la fattura che poi sarà elettronica con tutti i dati del rifornimento dal fornitore del servizio e pagare l'importo con un mezzo di pagamento tracciabile. Esempio 4: se il dipendente del titolare di partita Iva o dell'impresa effettua il rifornimento durante una trasferta, deve pagare il carburante con un mezzo di pagamento tracciabile e poi ottenere il rimborso da parte del datore di lavoro sempre con metodi tracciabili.

Titolari di partita IVA, imprese e professionisti come devono pagare il carburante er fruire della detrazione Iva carburanti? Tutti i titolari di partita IVA devono dotarsi di strumenti di pagamento idonei all'ottenimento della detraibilità Iva carburante e della deducibilità dei costi. Tali strumenti di pagamento, come evidenziato nel precedente paragrafo, devono essere tracciabili.

Contestualmente all'obbligo dei pagamenti tracciabili per il carburante, la scorsa legge di bilancio ha introdotto anche l'obbligo della fattura elettronica carburante per le cessioni nei confronti dei titolari di partita Iva ed imprese, ad esclusione dei consumatori privati e l'abolizione della scheda carburante.

Da tale obbligo, come chiarito dall'Agenzia delle Entrate, sono esclusi: i consumatori privati; altri tipi di carburanti GPL o altri utilizzi come ad esempio per la nautica, per i motori fissi, gruppi elettrogeni e apparecchiature varie. Per massimizzare i benefici, occorre che tutti i rifornimenti vengano effettuati con carte di pagamento dedicate emesse da un unico gestore e che ogni carta ed ogni transazione sia associata o associabile di volta in volta ad una determinata targa.

NEWSLETTER

Queste semplici regole ci permettono di avere a disposizione tuti i dati che servono per associare le e-fatture dei carburanti con i pagamenti effettuati e con gli automezzi a cui i rifornimenti si riferiscono. In un unico documento, che contiene solo i riferimenti alle e-fatture ricevute ed allegate, abbiamo il totale degli acquisti di carburante, suddiviso magari per automezzo, suddiviso per imponibile, per aliquota IVA e per percentuale di detraibilità.

Niente perdite di tempo e nessun costo amministrativo aggiuntivo!


Articoli popolari: